*

tu che sei finzione di luce
e muori spaesato
nei luoghi nascosti a cui non do nome
a cui lo nego
l’origine che condensa ogni parte
di te, s’addice ai persi
ai piedi dove i lupi urlano
tra lupe gravide e sorde
prendi fiato
nel Loto dai un nome a tutto
un nome ai vivi
ai morti
ai corpi sfatti dove il sesso
sottrae umore
odora dolore
comprime torace
costole femmine
inguine e cosce
un varco che non si presta all’orgia che tieni

prendi fiato

nel nome dato
un morso
un morso poco alla volta
goccia che tiene il ventre asciutto
scende dalla coscia

e muore
e muori

frantume di uomo
dove la negazione è fatta corpo

un atto breve
propenso a finire.

Annunci

2 thoughts on “*”

  1. grazie iole.
    prima o poi però l’evoluzione spero si blocchi per più di brevi periodi perché finisce che non riesco mai a completare una raccolta ché sento già il bisogno di cominciarne un’altra.
    ho bisogno di fermarmi. -.-‘

    a presto e buon weekend!!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...