*

questa è la mia casa.

le travi scendono
ed impiccano i sogni nel dormire,
non sanno stare ferme le dita,
non respirano le mani,
non parlano i piedi, gli occhi fermi
condizionano le luci, strappano aneliti,
il respiro di me accanto che contorna
nel buio un po’ di fiato.
ma non c’è arma per ogni nemico,
non c’è trave impiccata alla lingua,
non c’è buio abbastanza vuoto
da riempire.

è questa la mia casa
dove restano ferme le ombre, la fiaccola
appena spenta non può accendersi
non può vedere
gli occhi dove guardare
dove rimanere fermi a respirare
ch’é priva di bocca la mia gola
non sa urlare
non sa vociare
districata come una radice senza linfa
così sta il corpo dentro
il corpo dentro

ad accettare
di morire.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...