*

so che vaghi dentro fuori il dorso
che acciglia nel corpo la fame
il cavo silenzio che si riempie
un occhio alla volta un tratto
appena di luce salto d’ombra
che migra dietro il sole
che odora di mare come odora
il grano che preme di pelle
viva sotto il palmo che frange
tocco accolto di me che mai dormo
per guardarti dormire.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...