*

del nome ogni vertebra che spezza
il dettaglio di mani in preghiera
l’occhio che arrossa nella fiamma
non vede, non taglia l’angolo di luce
che soccombe della casa le mura
e l’erba che cresce non verde
ma già gialla come d’autunno
infatua il colore nella pelle
di te che dici come una sola
appartenenza di colore
nel volo attrae la spinta
e nel segno rimane
pietra.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...