*

e se pieghi
nella distanza
non occhi non parti affini a mani
denti rughe tagli e ali dove s’innescano pelli
agli abiti orli ad ombre ché ricamati insieme
si creava un buco dentro una vasca
bianca vascolarmente bendati
trasparenti nella cruna che ferma
delinea tuttora
l’odore forte
di un addio.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...