*

e se qui
mi chiudo mi faccio terra bosco fiamma
accolta resta la lama il dorso che non sgusci
pianti chiodi piedi occhi
pianti braccia capelli
le teste pianti qui nei polsi
le spalle che a cadavere scollano gli incubi
cadono scendono levigano il legno intarsiato
nel buio, ché fa buio la notte
fa buio e dentro resta la luna
la lupa che si raccoglie nell’urlo
il lupo che non sa dormire
ma chiama se qui chiudo
mi chiudi mi apri ed una terra non basta
un buco non resta per coprire ciò che muore
e udire dei vivi i nomi
le bocche larghissime
le bianchissime pupille
bianchissimo l’odore che rimane
e se qui chiudi
mi chiudo mi taglio mi svesto del nome
mi resto bambina mi sguscio
e l’odore che pianto non prende nome
ma snerva la vena il corpo
lontanissimo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...