*

nel corpo, nella schiena, nel buco
dove il cuore giunge al sangue,
nella stretta che piena sviscera
la pena, nel pianto colmo
dove ubriachi si stava a contare
le dita e i polpastrelli misto mare
univano le lingue, le bocche,
come per ricordarsi di parlare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...