*

non fu il battito, la fine,
il cordoglio che ricordiamo
come svegli la mattina e quello che dici
diviene ancora, sorte che nego
nel tuo nome
il mio nome che tiene cupo il ciglio
germoglia come un battito
opprime ciò che resta
e non vaga più il sangue per cercare
la vena dove navigare
ma sceglie di morire
nel nostro nome
appena

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...