*

ti insegnerò a sputare la vena
il guscio che trattiene la voce alla gola dà suono
ma non senti il frangersi nel timpano
non senti come sgorga il cuore e in mano resta
come un nome
come uno soltanto
di ciò che tiene pianta la radice
ma dimmi ridi con me e rido
dimmi che si toglie il suono alle cose
prima che dica che si dica immensa la polvere
mentre non sguscia il corpo dal corpo
se è primavera.

Annunci

2 thoughts on “*”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...