*

sei qui
un Loto che brucia e annebbia
una foresta che infiamma
una bocca che parla
e stende la lingua a ragnatela
e tiene strettastretta a me
come una lupa il tuo petto
le ginocchia i piedi le mani
strettastretta non parli
come i bambini che sussurrano e ridono
con le altalene negli occhi
le braccia negli alberi
a cadere in verticale
andirivieni di polvere e sorti
come dadi tratti sotto i ponti
dove l’acqua fa fiume le lacrime
inonda le ossa e cade e scende
strettastretta a me
al grembo che corrompe la voce
le cosce e smette
sì smette di respirare
ma teme
che non parli
che non tremi
che non premi
che non tieni il mio nome nel pugno
e poi lo gridi lontano
un’eco al cuore
al cuore.

Annunci

One thought on “*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...