*

si lascia la città, oggi si riesce presto.
mi guardi e basta, come si guardano i pulcini
appena nati. ogni volta sembro nascere nuovamente,
i tuoi occhi lo sanno. l’azzurro penetra e distoglie le parole,
le sgretola in gola prima che dicano.
per un po’ non dici, poi inoltri le storie,
inneschi discorsi di nomi e cose che c’erano,
di una vita che non hai, non potevi avere.
non sai, ma aspetto soltanto si passi
oltre il ponte del drago, per vederti mutare,
schiarirti il colore di occhi, la pelle quasi nuda,
sciogliere e snodare come se l’inverno t’avesse chiuso
in un nocciolo. riconoscerti non si fa fatica,
dirti quanto sei nemmeno. eppure resto appesa
e lascio le parole giacere in città,
per ritornarle a prendere, quando torniamo.

Annunci

2 thoughts on “*”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...