*

ché poi, per la maggioranza delle volte,
il tuo viso s’infiamma a guardarmi andare via.
ed io lo odio. ne odio il colore, la forma che prende,
la sua piega di rughe dritte concentriche
agli occhi. e se fosse poi sempre così,
anche dentro una casa, una stanza tutta nostra,
un orlo di soffitto cadente sul tuo collo.
rimarrei ferma distante, fino a scomparire.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...