*

le finestre parlano, i luoghi sono ceduti
come siamo rimasti, anziane sono le pietre.
le abbiamo viste e contate mille volte,
ne ho sentito l’odore nei palmi, ci siamo
abbracciati allora. i fiumi si trascinano
fin le cascate. si sente il rumore degli alberi,
assenti. solo muschio che odora.
gambe piegano la pioggia,
pregando.

Annunci

6 thoughts on “*

  1. grazie ragazzi… Bello ritrovarvi sempre…
    mi sa che prima o poi, probabilmente molto presto, chiudo un ciclo con una raccolta di cui questa fa parte e pubblico qualcosa… vedremo un po’…
    la vita di tutti i giorni ruba sempre troppo tempo alla poesia, impossibile vivere solo di lei sempre… ed è sempre un peccato…
    un abbraccio e grazie della vostra presenza!
    anila

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...