*

lasciamo qui le scarpe, entriamo sulla punta
delle dita, facciamo l’amore ed aggrappiamoci
alle ossa, sentiamoci pienamente e dappertutto
come ci sapessimo riconoscere al buio,
come ci fossimo io e te e la nostra solitudine
gigantissima arrampicata ad ogni punta di capello.
ho tagliato i capelli, tagliato le unghie,
non ci sono spigoli dove ti puoi tenere,
non vi sono angoli dove nascondere le tue fratture,
il mio frantume appartiene alla tua voragine.
dipinti qui i tuoi alberi sulla mia fronte,
scordano che è inverno, scordano di morire.

Annunci

2 thoughts on “*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...