comincio a respirare

domani è il mio compleanno ed io mi sono già fatta il regalo. ho eliminato gli scarti, le parole confuse, la nebbia, le gestazioni del male quotidiano, la fiamma inutile e vorace, il nome dato alle cose inutilmente.
per i miei 30 anni sarò sempre io, sempre me; ma invece di scegliere sempre gli altri prima, comincerò a scegliere me, perché nulla vale la pena prima di noi. proprio nulla.

questo blog è un po’ vuoto ultimamente perché la raccolta “meccanica dell’abbandono” diventa sempre più fitta, ma come “volti dell’acqua” sarà solo mia. online farò sempre a meno delle parole, sempre più a meno.

Annunci